Il mio blog principale: http://mikelogulhi.blogspot.com
Il blog centrale in italiano (dove puoi vedere, a destra, quali sono gli ultimi blog in italiano aggiornati): http://ilmondofuturo.blogspot.com

martedì 11 settembre 2012

Isole contese, la Cina invia pattugliatori "Salvaguarderemo la nostra sovranità"

da www.repubblica.it

ASIA

Nuovo capitolo nell'escalation della tensione per le Senkaku (o Diaoyu, in cinese). Sono disabitate, ma ricche di pesce e possibili giacimenti di gas. Il Giappone le amministra in base a un trattato con gli Usa non riconosciuto da Pechino. E ora Tokyo perfeziona l'atto di acquisto di tre dei cinque isolotti

TOKYO - Due pattugliatori appartenenti alla Sorveglianza Marina Cinese (Cms) hanno raggiunto le acque delle isole Senkaku, contese con il Giappone e che in cinese si chiamano Diaoyu. Lo riferisce l'agenzia Nuova Cina che spiega che la mossa tende a confermare la sovranità cinese sulle isole, amministrate da Tokyo e rivendicate da Pechino e Taiwan. Il servizio di sorveglianza, secondo l'agenzia, ha realizzato un piano di azione per "la salvaguardia della sovranità e prenderà azioni a seconda dello sviluppo della situazione".

Un nuovo capitolo nell'escalation della tensione tra Giappone e Cina per questi isolotti, disabitati ma ricchi di pesce e possibili giacimenti di gas. Contemporaneamente il governo giapponese ha firmato il contratto d'acquisto con la famiglia Kurihara di tre delle cinque isole maggiori dell'arcipelago. L'operazione, al corrispettivo di 2,05 miliardi di yen (20,5 milioni di euro), è stata finalizzata dopo lo stanziamento delle risorse prelevate dal consiglio dei ministri dai fondi di riserva, malgrado Pechino avesse messo in guardia il
Giappone contro un atto considerato "illegale" e minacciato "misure necessarie", la prima delle quali è l'invio dei due pattugliatori. "E' importante evitare malintesi ed emergenze impreviste se vi è una situazione che alimenta sentimenti nazionalisti in entrambi i Paesi", ha commentato il capo di gabinetto nipponico, Osamu Fujimurà.

Ad agosto 1, alcuni cittadini cinesi erano sbarcati su queste isole ed erano stati arrestati, causando la protesta di Pechino. Liberati, sono rientrati in patria come eroi. Per tutta risposta, il Giappone ha inviato navi cariche di cittadini e politici per rivendicare il possesso di queste isole.

Le Isole Senkaku. Le isole fanno parte della prefettura di Okinawa e il loro territorio è amministrato dalla città di Ishigaki. In seguito alla sconfitta cinese nella Prima guerra cino-giapponese (1894-1895) e al trattato di Shimonoseki (aprile 1895), le isole passarono sotto la sovranità dell'Impero giapponese. Poi sotto l'mministrazione americana dopo la sconfitta nipponica nella Seconda guerra mondiale, per poi tornare dal 1972 con il trattato di pace di San Francisco tra Usa e Giappone, all'amministrazione giapponese, non riconosciuta dalla Repubblica popolare cinese e dalla Repubblica di Cina (Taiwan), che non hanno firmato il trattato.
(11 settembre 2012)

Nessun commento:

Posta un commento