Il mio blog principale: http://mikelogulhi.blogspot.com
Il blog centrale in italiano (dove puoi vedere, a destra, quali sono gli ultimi blog in italiano aggiornati): http://ilmondofuturo.blogspot.com

martedì 26 marzo 2013

Corea del Nord in assetto da guerra. Bersagli: gli Usa, le Hawaii e Guam

da www.ilsole24ore.com


Kim Jong-un (Afp)Kim Jong-un (Afp)
Le forze armate norcoreane sono in «assetto da combattimento» avendo per obiettivo gli Stati Uniti: lo riporta l'agenzia ufficiale Kcna, secondo cui il target sono «le basi Usa continentali, delle Hawaii e di Guam». Nel comunicato si legge che «da questo momento il comando supremo dell'Esercito Popolare di Corea» ha ordinato che «tutte le unità di artiglieria, comprese quelle a lungo raggio e le unità missilistiche strategiche» siano pronte a colpire.
Il ministero della Difesa di Seul per il momento non ha segnalato nulla che lasci intuire attività non di routine oltre il 38esimo parallelo. In queste settimane Corea del Sud e Stati Uniti stanno svolgendo una serie di esercitazioni congiunte «in chiave difensiva», un fattore, insieme alle nuove sanzioni imposte sul Nord che ha contribuito ad accrescere la tensione della regione. Nelle scorse settimane il regime guidato da Kim Jong-un ha annunciato di aver stracciato l'armistizio raggiunto 60 anni fa con il Sud. In passato Pyongyang aveva già minacciato di attaccare con armi atomiche sia gli Stati Uniti che la Corea del Sud, ma secondo diversi analisti militari il regime non disporrebbe di missili in grado di trasportare una testata nucleare fin sul suolo americano.
Kim Jong-un, a seconda delle biografie 29 o 30 anni, è il più giovane capo di Stato del pianeta ed è succeduto a suo padre Kim Jong-il dopo la scomparsa di quest'ultimo nel 2011. È il più giovane dei suoi tre figli e, come dimostra l'incertezza sulla sua vera età, di lui si sa poco tranne che la sua salita al potere ha esacerbato le tensioni tra Pyongyang e Washington e tra Pyongyang e Seul. Uno dei fattori che potrebbe aver contribuito a far salire le tensioni negli ultimi mesi sono le nuove leadership installatesi in Corea del Sud, Giappone e Cina, ovvero i tre vicini della Corea del Nord. Anche in passato la salita al potere di nuovi leader nei Paesi confinanti aveva spinto Pyongyang ad assumere un atteggiamento militarmente più assertivo.

Nessun commento:

Posta un commento